ospedali

schede sugli ospedali, risultato della campagna obiettiamo gli obiettori

Divieto di segnalazione. E la Lombardia?

  Campagna "Divieto di segnalazione". Sono 12 le  Regioni ed una Provincia Autonoma che hanno voluto chiarire come il divieto di  segnalazione (e quindi di denuncia) di un immigrato senza permesso di soggiorno  che utilizzi le strutture sanitarie, sia tuttora in vigore. Nell’ordine di  pubblicazione Toscana, Piemonte, Puglia, Lazio, Umbria, Marche, Liguria,  Campania, Valle d’Aosta, Veneto, Calabria, Emilia Romagna, P.A…. Read more →

ABORTIRAI CON DOLORE

Mentre tutti i giornali titolano un sempre piu’ delirante monito alla vita di Ratzinger di fronte ai papaboys di Sydney giunge notizia che all’ospedale Niguarda di Milano un anestesista obiettore nega assistenza a una donna dopo un intervento per un aborto terapeutico. Abbiamo già denunciato come il sistema lombardo della lottizzazione della sanità abbia permesso a CL di colonizzare i… Read more →

Inchiesta sugli ospedali milanesi: il presidio ospedaliero Macedonio Melloni/Fatebenefratelli

La mappatura continua con la Macedonio Melloni di Milano, dove siamo andate il 5 marzo scorso a distribuire un volantino ironico sulle svendite ospedaliere per far conoscere la campagna Obiettiamo gli obiettori. Il volantinaggio si inseriva nel ciclo di iniziative Le donne non sono dove ve le aspettate, le donne sono dappertutto!  Ed ecco qui la scheda, sintetica ma assai significativa per quanto riguarda… Read more →

Inchiesta sugli ospedali milanesi: l’Ospedale maggiore di Niguarda

Incominciamo la nostra mappatura sugli obiettori e l’andamento delle Ivg negli ospedali milanesi da quello che riteniamo un caso paradigmatico di lottizzazione, a cui anche l’Espresso ha dedicato un’interessante inchiesta: l’ospedale Niguarda. Puoi leggere qui la scheda che sintetizza tutte le informazioni raccolte. 

Inchiesta sull’obiezione di coscienza negli ospedali milanesi

Uno dei passaggi fondamentali per la campagna Obiettiamo gli obiettori e’ quello di effettuare un’indagine sul territorio, per capire anche a partire dai dati quale e’ il contesto che ci circonda. La ricerca delle informazioni e’ stata anche l’occasione per sviluppare la rete di contatti. I dati ufficiali sono infatti quelli diffusi dai media, oltre che dai  radicali e dalla … Read more →